Search
× Search
La raccolta del voto nelle consultazioni elettorali al tempo del COVID-19
887

La raccolta del voto nelle consultazioni elettorali al tempo del COVID-19

Sezioni elettorali ospedaliere in strutture con reparti COVID-19 e operazioni di voto nelle RSA

Francesca Gardini, Ufficio giuridico 

Nella G.U. del 23 agosto 2021, n. 201, è stato pubblicato il D.L. del 17 agosto 2021, n. 117, con il quale, in vista delle consultazioni elettorali dell’anno 2021, sono state introdotte «disposizioni urgenti concernenti modalità operative precauzionali e di sicurezza per la raccolta del voto nelle consultazioni elettorali dell’anno 2021», al fine di assicurare l’esercizio del diritto di voto anche degli elettori positivi al COVID-19, in trattamento ospedaliero o domiciliare, e di tutti coloro che si trovano in isolamento fiduciario.

Il D.L. ha previsto, in particolare, per quanto di interesse del nostro settore, la costituzione di sezioni elettorali ospedaliere - in aggiunta a quelle previste dall’art. 52 del DPR 361/1957 e dall’art. 43 del DPR 570/1960 - nelle strutture sanitarie con almeno 100 e fino a 199 posti-letto, che ospitano reparti COVID-19, nelle quali la votazione avrà luogo secondo le norme vigenti.

Tali sezioni saranno abilitate, altresì, alla raccolta, per il tramite dei seggi speciali, del voto domiciliare degli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per COVID-19, nonché dei ricoverati presso i reparti COVID-19 di strutture sanitarie con meno di 100 posti letto.

Le operazioni elettorali, in tale caso, dovranno essere svolte secondo le indicazioni operative che verranno impartite dalle autorità sanitarie competenti ai componenti delle predette sezioni e dei relativi seggi speciali, che provvedono alla raccolta e allo spoglio del voto domiciliare degli elettori. 

Il D.L., inoltre, dispone che, al fine di garantire adeguate condizioni di sicurezza nell’espletamento delle fasi di raccolta del voto degli elettori positivi al COVID-19, in trattamento ospedaliero o domiciliare, e di tutti coloro che si trovano in isolamento fiduciario, i componenti delle sezioni elettorali ospedaliere e dei seggi speciali siano muniti di certificazione verde COVID-19

In tale quadro normativo, infine, si inserisce la Circolare del Ministero della Salute del 2 settembre u.s., n. 39333, con la quale sono stati indicati alcuni adempimenti che dovranno essere eseguiti durante le operazioni di raccolta del voto domiciliare e nei reparti COVID-19 nonché durante le operazioni di scrutinio.

Nella Circolare, in particolare, sono state fornite indicazioni sulla raccolta del voto presso le strutture residenziali sociosanitarie e socioassistenziali che, sostanzialmente, si differenziano da quelle impartite in via generale in quanto è stato previsto, in particolare, che:

  1. le operazioni di voto dovranno essere il più rapide possibili e dovranno svolgersi all’interno di locali dedicati, sufficientemente ampi ai fini del mantenimento del distanziamento e dotati di adeguato ricambio di aria;
  2. il personale di seggio addetto alla raccolta del voto, in caso di strutture che accolgano soggetti non affetti da SARS-CoV-2, dovrà, comunque, essere provvisto della Certificazione verde Covid-19 e dovrà assicurare l’utilizzo delle mascherine chirurgiche, sia per gli operatori di seggio che per il votante, nonché il mantenimento del distanziamento e la frequente igienizzazione delle mani.
Previous Article Report sulla Specialistica Ambulatoriale
Next Article Screening nazionale gratuito HCV

Cerca nelle news

Copyright 2022 by Aconet srl
Back To Top