Search
× Search
Recupero delle somme soggette ad esonero contributivo
316

Recupero delle somme soggette ad esonero contributivo

Nuove modalità di invio delle domande di congedo parentale e chiarimento sull’esonero dei contributi per le lavoratrici madri

Con il messaggio n.4009/2022 l’INPS fornisce ulteriori chiarimenti in merito al flusso UniEmens e l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali di recente incrementato a 1,2 punti percentuale. Tale incremento ha validità periodi di paga compresi tra luglio 2022 e dicembre 2022. L’Istituto chiarisce che l’integrazione dell’1,2 per cento, relativa ai ratei della tredicesima mensilità, viene riconosciuta anche sui mesi di competenza da gennaio 2022 a giugno 2022, purché erogati a partire dal periodo di paga di luglio 2022. A tale fine, i datori di lavoro, qualora nei mesi di luglio 2022, agosto 2022 e settembre 2022 abbiano erogato ratei di tredicesima inerenti al periodo da gennaio 2022 a settembre 2022, potranno procedere all’esposizione del valore residuale nei mesi di competenza ottobre 2022, novembre 2022 e dicembre 2022, utilizzando il codice in uso “L097”, presente nell’elemento <CodiceCausale> di <InfoAggcausaliContrib> di <DenunciaIndividuale> di <DatiRetributivi>.

 

L’INPS con il messaggio n.4025/2022 comunica le modalità operative per la presentazione delle domande di congedo parentale dei lavoratori dipendenti del settore privato, gestione separata e le domande di congedo facoltativo del padre. Oltre a riepilogare le prassi relative ai congedi già pubblicate, l’Istituto chiarisce che le domande possono riguardare anche periodi di astensione precedenti alla data di presentazione della domanda stessa, purché relativi a periodi di astensione fruiti tra il 13 agosto 2022 (data di entrata in vigore del D.lgs n. 105/2022) e la data di pubblicazione del messaggio (08/11/2022). Per i periodi successivi, invece, le domande sono da presentare come di consueto prima dell’inizio della fruizione o al massimo il giorno stesso. Successivamente sarà data comunicazione sul rilascio delle implementazioni informatiche che interessano il congedo parentale dei lavoratori autonomi, l’indennità anticipata di maternità delle lavoratrici autonome e il congedo di paternità obbligatorio a pagamento diretto. Fino a tale comunicazione, i lavoratori interessati potranno fruire delle relative tutele, regolarizzando successivamente la fruizione mediante presentazione della domanda telematica all’INPS.

 

Il messaggio n. 4042/2022 dell’INPS fornisce alcuni chiarimenti in merito all’applicazione dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico delle lavoratrici madri dipendenti del settore privato a seguito del rientro sul posto di lavoro dopo la fruizione del congedo di maternità. Nel messaggio è chiarita la definizione di “rientro effettivo” sul posto di lavoro, prerequisito per la corretta applicazione del periodo su cui applicare tale esonero contributivo. Sono inoltre fornite le indicazioni in merito all’imponibile oggetto di sgravio, e coordinamento con altre agevolazioni. In conclusione, viene anche chiarita la possibilità di portabilità dell’esonero.

Previous Article Al termine del periodo di malattia prolungatosi per oltre 60 giorni, il lavoratore è comunque tenuto a presentarsi in servizio
Next Article Ragioneria dello Stato: il monitoraggio della spesa sanitaria - anno 2022. Rapporto n.9

Cerca nelle news

Copyright 2023 by Aconet srl
Back To Top