Search
× Search
Il governo rende obbligatorio l'utilizzo delle mascherine fino al 31 dicembre e dispone il reintegro dei medici no-vax
762

Il governo rende obbligatorio l'utilizzo delle mascherine fino al 31 dicembre e dispone il reintegro dei medici no-vax

Il personale sanitario sarà reintegrato il Primo Novembre anziché il 31 dicembre 2022

il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, il 31 ottobre 2022, ha firmato l’Ordinanza, pubblicata nella G.U. della medesima giornata, n. 255, con la quale, tenuto conto della maggiore pericolosità del contagio connessa alle situazioni di fragilità nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali in relazione all'attuale scenario della pandemia da COVID-19 e all'approssimarsi della stagione influenzale, ha ritenuto, necessario e urgente prevedere, anche successivamente al 31 ottobre 2022, misure concernenti l'utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie sull'intero territorio nazionale in relazione all'accesso alle predette strutture.

È prorogato, pertanto, fino al 31 dicembre 2022, l’obbligo di utilizzare dispositivi di protezione delle vie respiratorie per i lavoratori, gli utenti e i visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, ivi comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti, e comunque le strutture residenziali di cui all'art. 44 del DPCM 12 gennaio 2017.

L’Ordinanza, tuttavia, precisa, sulla scia di quanto già disposto dalla precedente Ordinanza, che non hanno l'obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie, i seguenti soggetti:

a) i bambini di età inferiore ai sei anni;

 b) le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo.

I responsabili delle nostre strutture associate, dunque, dovranno continuare verificare il rispetto del suddetto obbligo (art. 1, comma 3).

Inoltre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, Serie generale n.255 del 31-10-2022,  il Decreto Legge del 31 ottobre 2022 n. 162 recante "Misure urgenti in materia di divieto di concessione dei benefici penitenziari nei confronti dei detenuti o internati che non collaborano con la giustizia, nonche' in materia di entrata in vigore del decreto legislativo 10 ottobre 2022, n. 150, di obblighi di vaccinazione anti SARS-COV-2 e di prevenzione e contrasto dei raduni illegali".

In particolare, il Decreto modifica le disposizioni vigenti in materia di obbligo vaccinaleanticipando dal 31 dicembre al 1° novembre 2022 la scadenza dell’obbligo vaccinale per il personale esercente le professioni sanitarie, per i lavoratori impiegati in strutture residenziali, socio-assistenziali e socio-sanitarie e per il personale delle strutture che effettuano attività sanitarie e sociosanitarie. Inoltre, con specifico riguardo alla categoria degli esercenti le professioni sanitarie, si elimina la misura della sospensione dall’esercizio della professione, al fine di contrastare la grave carenza di personale sanitario che si registra sul territorio.

Previous Article Barbara Cittadini: Rinuncia cure, liste d’attesa e carenza medici, criticità del SSN da risolvere
Next Article Presidente Barbara Cittadini: governo agisca subito su caro bollette

Cerca nelle news

Copyright 2023 by Aconet srl
Back To Top