18

dic

2014

L'Aiop si appella a Renzi

Sui privati bisogna evitare tagli sbagliati e ingiusti

Il Presidente Gabriele Pelissero a nome dell'Aiop, in una lettera indirizzata al Premier Matteo Renzi, ai Ministri della Salute Beatrice Lorenzin e dell'Economia e finanze Pietro Carlo Padoan, al Vice ministro dell'Economia e Finanze Enrico Morando e ad Antonio Azzollini, Presidente della Commissione Bilancio del Senato, denuncia come un consistente taglio del finanziamento per il sistema sanitario regionale riguarderebbe ancora una volta il privato accreditato.

Pelissero esprime la "viva preoccupazione, diffusa in migliaia di aziende ospedaliere e ambulatoriali di diritto privato che operano all'interno del Ssn", per una proposta che sarebbe "ingiusta e sbagliata. Sbagliata perché colpisce gli operatori che costano meno (il 15% della spesa ospedaliera a fronte del 25% delle prestazioni erogate) e che raccolgono il più alto livello di soddisfazione e consenso da parte dei cittadini che ad essi si rivolgono.

15

dic

2014

On line il video dello Study tour in Canada

Ogni anno più di 35 milioni di persone scelgono il Canada per godere delle opportunità che questo Paese è in grado di offrire. Oggi è uno tra i più ricchi Paesi al mondo, rinomato per le libertà civili, la qualità della vita, la libertà economica e l’istruzione….Un Paese a dir poco sbalorditivo!
L’11°simo Study tour dell’Aiop Giovani si è svolto in Canada, grazie alla collaborazione offerta dal Canadian College of Health Leaders. Anche in quest’occasione, la delegazione di 25 giovani imprenditori della sanità italiana, guidata dal Presidente Domenico Musumeci, ha portato a termine con successo l’esperienza formativa oltreoceano.
Con conferenze, forum di discussione, dibattiti e confronti tra i giovani imprenditori dell’Aiop, vari stakeholders e managers delle eccellenze sanitarie canadesi, sono stati compiuti i primi passi per la realizzazione di un ponte di conoscenza, confronto e collaborazione tra i due sistemi sanitari.

11

dic

2014

Il 12° Rapporto Ospedali&Salute sulla stampa

Con gli interventi di Gabriella Muscolo componente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, di Tonino Aceti del Tribunale per i diritti del malato e di Alberto Mingardi dell’Istituto Bruno Leoni, mercoledì 10 dicembre presso la Camera dei Deputati a Roma, Gabriele Pelissero e Nadio Delai di Ermeneia hanno presentato il 12° Rapporto "Ospedali&Salute". In allegato la rassegna dei maggiori organi d'informazione della carta stampata e dei quotidiani online che sino ad oggi sono intervenuti sul tema.

5

dic

2014

Quale "exit strategy" dai commissari

di Enzo Paolini e Ettore Jorio - A seguito delle recenti elezioni regionali sono in via di insediamento i nuovi rispettivi governi. Gli stessi dovranno fare i conti con una sanità che va, comunque e ovunque, riorganizzata alla luce dei tagli in lista d'attesa, della verosimile insostenibilità alle attuali condizioni gestorie e della ineludibile sottoposizione della medesima ad una imponente revisione della spesa (Cottarelli dixit). Un onere che la politica dovrà assumersi, più difficile da sostenere specie nelle regioni ove la qualità assistenziale lascia a desiderare. Invero, con una sanità alla ricerca di una rivisitazione normativa (la vera spending review passa per le riforme strutturali!), ma soprattutto bisognosa di ritrovare una sostenibilità perduta da decenni, il compito specifico dei nuovi governatori sarà gravoso, ancorché differenziato.

2

dic

2014

Save the date - Presentazione del 12° Rapporto Ospedali&Salute

Pitruzzella, Aceti e Mingardi alla Tavola Rotonda

Mercoledì 10 dicembre, a Roma, nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera (via di Campo Marzio 74), alle ore 10.00 si terrà la presentazione del nostro 12° Rapporto annuale “Ospedali & Salute”. In allegato troverete il programma che prevede, oltre alla presentazione dei dati da parte del Direttore di Ermeneia, Nadio Delai, che ha curato la ricerca, una tavola rotonda dal titolo: “La sanità in tempo di crisi”. Parteciperanno Giovanni Pitruzzella, Presidente dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che negli ultimi mesi ha più volte richiamato l’attenzione sulla necessità di maggiore concorrenza nel settore sanitario, e Tonino Aceti, Coordinatore del Tribunale per i diritti del malato, di cui è a tutti nota l’attenzione per la centralità delle scelte del cittadino-paziente.

28

nov

2014

La cardiochirurgia italiana rischia il collasso

La cardiochirurgia Italiana negli ultimi dieci anni ha modificato il suo aspetto in funzione di quella che è stata l’evoluzione della popolazione e del trattamento medico ed interventistico. La terapia medica e lo stile di vita dei pazienti sono sicuramente migliorati e l’impiego di procedure trancutane e èaumentato in modo considerevole. Si è passati infatti, da un numero di angioplastiche coronariche di 87.622 nel 2003 a 14.1712 nel 2013. Nella pratica cardiologica sono entrati nuovi mezzi di trattamento non presenti 10 anni fa,come ad esempio l’impianto di valvola aortica per via percutanea, e nel solo2013 sono stati trattati con questa metodica 1.743 pazienti.

25

nov

2014

Il ruolo di Aiop nella formazione continua

di Gabriele Pelissero - La formazione, soprattutto quella di rango ECM, si conferma come un'opportunità che può portare gli operatori ad innalzare i livelli qualitativi delle proprie prestazioni e performance complessive delle strutture nelle quali prestano Ia propria attività, oltre che a ridurre drasticamente i rischi connessi con l'opera quotidiana al servizio dei pazienti. L'apporto della formazione continua in medicina resta fondamentale e lo sforzo posto in essere dalla Commissione Nazionale, anche nell'organizzazione dei Forum annuali, tende a fornire a tutti gli attori del sistema (strutture, Provider, organismi istituzionali) gli strumenti più idonei per valorizzarne iI ruolo e l'importanza in un ambito così particolare e delicato.

20

nov

2014

Standard ospedalieri: tutto da rifare

Parere del Consiglio di Stato sul testo del Regolamento sugli standard ospedalieri

il Consiglio di Stato ha rispedito al Ministero della Salute lo schema di decreto recante regolamento sulla “Definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera”; un provvedimento che abbiamo sempre cercato di modificare profondamente, anche nella sua impostazione generale, e di cui avevamo segnalato tutti i limiti sin dalla prima bozza Balduzzi del dicembre 2012.
La maggior parte dei rilievi sono di natura formale e riguardano l’impostazione giuridico-letteraria o l’arco temporale di riferimento, che sarebbe opportuno riferirsi al triennio 2015-2017 piuttosto che a quello 2014-2016, essendo la prima annualità ormai superata. Ma vengono avanzati anche dubbi sull’effettivo raggiungimento dell’Intesa con la Conferenza Stato-Regioni, viste le proposte emendative “irrinunciabili” di queste ultime, di cui non risulta chiara la loro accoglienza o meno.
RSS
12345678910 Ultimo