6

apr

2017

Approvata la rete ospedaliera siciliana dai ministeri della salute e dell'economia

Prima applicazione del D.M. 70/15

La Regione Sicilia ha fissato, in seguito al confronto con Aiop, i criteri in base ai quali sarà effettuato l'efficientamento del comparto, alla luce del DM n. 70/15, c.d. Regolamento Balduzzi.

30

mar

2017

Risolta la questione dei medici della sanità pubblica in pensione

La risposta del sottosegretario Davide Faraone

L’intesa delle Regioni e PP.Aut. del 29 settembre 2016 aveva destato non poche preoccupazioni, poiché, quasi a chiosa di un accordo riguardante la regolazione dei flussi finanziari connessi alla mobilità degli assistiti tra le Regioni per gli anni 2014 - 2015, si affrontava il tema dell’occupazione dei medici pubblici in quiescenza nel settore privato: “Impegno comune delle Regioni deve essere quello di affrontare il tema dei professionisti collocati a riposo e che nel pubblico non possono più esercitare l’attività e che hanno trovato ampio spazio nel settore privato, anche accreditato, le cui prestazioni restano comunque a carico del settore pubblico.

23

mar

2017

Autonomia dei medici riuniti in associazione

Gli effetti sugli indici di subordinazione

Con la sentenza del 22 marzo 2017 la Corte torna a pronunciarsi sui requisiti del rapporto libero-professionale, affrontando il caso di un medico di guardia ginecologica che rivendicava nei confronti di una clinica romana il rapporto di lavoro subordinato sul presupposto che la guardia medica fosse stata diretta dal direttore sanitario e daicoordinatori dipendenti della Casa di cura, che la prestazione fosse stata continuativa, il compenso fisso, con pieno inserimento nell’organizzazione aziendale.

16

mar

2017

Il turismo sanitario. Nuova frontiera per l'ospedalità privata italiana

Intervista ad Ettore Sansavini

Esiste un impianto normativo a livello europeo che trovi una reale rispondenza in concreti flussi di pazienti in area Schengen ed extra-Schengen?
L’impianto normativo esiste ed è la premessa di qualsiasi ragionamento, sicuramente. Tuttavia, l’articolazione della mobilità attiva a livello internazionale nei modelli sanitari UE così come è stata definita dal DM Salute 31 dicembre 2007 consente di rilevarne una portata, al momento, modesta dal punto di vista fattuale. La materia è ben trattata nei suoi aspetti generali nella pubblicazione “Mobilità Sanitaria” dell’Agenas .

10

mar

2017

Il ddl Gelli definitivamente approvato

Fra (poche) luci e (molte) ombre

La definitiva approvazione del Ddl Gelli pone la parola fine (ma non conclude) una vicenda che ha ormai molti anni alle spalle. L’idea di fondo, sviluppata con grande riservatezza in ambito governativo, affiora in una prima proposta nella seconda metà del 2015, con la dichiarata ambizione di affrontare in modo organico il problema del grande, e crescente, contenzioso penale e civile che minaccia di soffocare la sanità con un crescendo di spese e di accuse che sembra inarrestabile.
RSS
12345678910Ultimo